giovedì 14 giugno 2012

Ultim'ora: incendio a Pontirolo Brucia mansarda in v.Treviglio

Foto Cesni Treviglio
Era salita in mansarda, dove era scoppiato un incendio a causa di un cortocircuito, per cercare di domare le fiamme, ma è rimasta ustionata. L'ha salvata la colf, che viste le fiamme, era scesa èer chiedere aiuto. La domestica è risalita e ha trascinato la donna giù per le scale.
È accauto giovedì mattina, 14 giugno, a Pontirolo Nuovo. La proprietaria di casa, 58 anni, è rimasta gravemente ustionata: ora è ricoverata in prognosi riservata all'ospedale Niguarda di Milano, con ustioni estese di secondo grado. Secondo le prime informazioni però non correrebbe fortunatamente pericolo di vita.
Tutto è accaduto intorno alle 9,30. La padrona di casa e la colf erano al primo piano della palazzina di via Treviglio. La domestica stava passando l'aspirapolvere: all'improvviso è saltata la corrente. Hanno tentato di riattivarla, inutilmente. Poi hanno sentito un botto, e sono saliti al piano superiore, dove si trova la lavanderia e l'angolo stiro.
La stanza era avvolta dalle fiamme e dal fumo: la padrona di casa è entrata per cercare di spegnere il rogo. La colf invece è scesa per prendere secchi d'acqua e per chiedere aiuto. Fortunatamente ha capito, poco dopo, che qualcosa al piano di sopra non andava.
È salita e ha afferrato la proprietaria di casa, trascinandola di peso giù per le scale. Poi sono arrivate almbulanze e pompieri. La signora ustionata è stata trasportata in elicottero al Niguarda. Nel frattempo la domestica aveva fatto anche allontanare due anziani che vivevano al piano sottostante.
(da ecodibergamo.it)

Nessun commento:

Posta un commento