mercoledì 23 febbraio 2011

Casa crollata a Pontirolo

(foto L'Eco di Bergamo)
Domenica mattina, 27 febbraio, parleremo a Pienneradio della casa crollata lunedì in via Bianchi a Pontirolo: ripercorreremo il fatto di cronaca - per fortuna senza feriti gravi - e ascolteremo gli interventi del sindaco Pierangelo Bertocchi e del parroco, don Enrico Marelli, registrati direttamente sul posto.
Il tutto nel corso di "E' domenica", il programma di intrattenimento, dalle 8,45 alle 10,30. 


Se volete intervenire in diretta e raccontare la vostra testimonianza sull'esplosione, fatelo al numero 
0363/330655
oppure inviateci una mail a 
redazione@pienneradio.com


Buon ascolto!

martedì 15 febbraio 2011

martedì 8 febbraio 2011

Gigi Medolago ospite a Pienneradio

Gigi Medolago
Il poeta dialettale bergamasco Gigi Medolago, di Boltiere, sarà graditissimo ospite domenica 13 febbraio 2011, alle 10.00, sulle frequenze di Pienneradio (89,7 mhz), al programma "A tu x tu": ci parlerà del suo ultimo libro di poesie, "Zét e mestér ...de Boltér", ma anche della sua passione per il passato e per il dialetto, di come scrive i suoi componimenti e delle iniziative che ha in programma. Se perdete l'intervista in diretta potrete riascoltarla qui sul sito da lunedì 14 febbraio. 

giovedì 3 febbraio 2011

Speciale "Missione ad Allipalli"

La missione di Allipalli

Carissimi sono da poco rientrato dall’India, dove ho potuto visitare, constatare di persona la situazione e di seguito programmare gli interventi e il lavoro che affronteremo dal 5 al 20 agosto con i nostri adolescenti e giovani, all’interno del territorio della parrocchia di Allipalli. Una parrocchia che diventa un punto di riferimento, senza distinzioni di appartenenza religiosa, nel quadro desolante della realtà locale dove l'unica fonte di qualche misero guadagno è l'agricoltura dominata però da latifondisti locali che danno e tolgono il lavoro a loro piacimento. Le famiglie riescono infatti a garantirsi solo un pasto al giorno a base di riso e verdure, vivono in capanne sterrate costruite con sterco e fango, non godono di alcuna assistenza sanitaria e la speranza di vita non supera i cinquant'anni. Nel corso degli ultimi anni la realtà è mutata positivamente in quasi tutti i settori della vita quotidiana. 

I progressi sono stati puntuali ed efficaci soprattutto nel settore dell'istruzione, nella promozione del microcredito e in campo sanitario. Allipalli ospita come residenti stabili circa duemila ragazzi: dalla scuole elementari alle superiori; promuove positivamente oltre cinquecento finanziamenti per piccole iniziative commerciali in cui sono impegnate soprattutto donne; sul fronte medico infine la Missione dispone di un dispensario (presto diventerà un piccolo ospedale vero e proprio) che si avvale anche dell'assistenza di medici italiani presenti in alcuni periodi dell'anno. 

Sulla mia esperienza personale, in questa missione, già qualcosa ho detto pubblicamente durante le S. Messe di domenica e di lunedì, della scorsa settimana. In modo esteso terrò, con l’ausilio di alcune diapositive, un incontro, la sera di questa domenica nel salone dell’oratorio, per tutti i giovani e gli adolescenti che vivranno con me questa esperienza di missione in agosto. Mi riprometto di parlarne in modo esteso, a tutta la comunità, attraverso l’ausilio di PNRadio e in particolare durante la celebrazione serale del Mercoledì delle ceneri in cui, introducendoci alla Quaresima, la Missione di Allipalli, in India, sarà al centro del nostro convergere caritativo. 

Un grazie all’Associazione “Operatori di Pace” che sostiene, ha preso a cuore e promuove questa nostra esperienza, in particolare al Vice-Presidente Angelo Paganessi per la sua attenzione e premura nell’aiuto e nella programmazione dell’esperienza stessa. L’Associazione è nata nel 1992 in India precisamente nello stato dell’ Andra Pradesh: nella Diocesi di Eluru, in Allipalli, sono state realizzate diverse strutture raggruppate nella missione gestita da Padre Maria. La sua attenzione è rivolta, in modo particolare, ai bambini/e, ai ragazzi/e del-l’Orfanotrofio di Allipalli: viene assicurata, oltre al-l’alimentazione quotidiana, al vestiario e all’assi-stenza sanitaria di base, una formazione scolastica finalizzata a renderli economicamente autonomi all’età di 18–20 anni. Questa attenzione si è progressivamente estesa agli abitanti dei villaggi vicini e lontani, allo scopo di alleviare le condizioni di estrema povertà nelle quali vivono anche in quanto membri delle caste più umili nelle quali è tuttora suddivisa la società indiana.

don Enrico Marelli


LO SPECIALE ANDRA' IN ONDA DOMENICA 6 FEBBRAIO 2011, 
ALLE ORE 10,00, SUGLI 89,7 mhz
E DA LUNEDI 7 POTRETE RIASCOLTARE 
ANCHE QUI IL PROGRAMMA