martedì 15 dicembre 2009

Il notiziario di domenica 13 dicembre 2009

PIENNERADIO NOTIZIE DOMENICA 13 DICEMBRE 2009 

Come previsto dagli accordi di settimana scorsa, da mercoledì il Comune di Ciserano è entrato in azione per chiudere gli appartamenti dei palazzi Anna e Athena di corso Europa ufficialmente disabitati e nei quali si sarebbero introdotti, negli ultimi anni, clandestini e abusivi che avrebbero utilizzato senza ritegno l'acqua, facendo incrementare – assieme ai debiti degli altri inquilini regolari, molti dei quali non hanno mai pagato – i debiti fino agli attuali 397 mila euro. 
Da venerdì sera l'acqua è già tornata a scendere dai rubinetti dell'Athena 2 e 3, così come dall'Anna 3. Ma all'Anna 1 e 2, dall'altra parte di corso Europa, i rubinetti sono ancora a secco e ormai è passata più di una settimana. 
Fino a ieri gli operai hanno proceduto a murare diversi appartamenti e in uno, nell’Athena 3, sono anche stati trovati dei clandestini che dormivano. In tutto gli appartamenti ufficialmente disabitati sono risultati 96 su 211. 

Mercoledì mattina dopo l’inizio dei lavori abbiamo intervistato il sindaco di Ciserano, Enea Bagini, presente nel cortile dei palazzi per seguire l’intervento. Ecco cosa ci ha detto. 

La Regione fa dietrofront sulla soppressione della fermata di Treviglio Ovest. Ma per il ripristino bisognerà aspettare qualche settimana dopo l'entrata in vigore del nuovo orario il 13 dicembre. Lo comunica l'assessore provinciale ai Trasporti Giuliano Capetti: «Riteniamo opportuno precisare che, in seguito alla presa di posizione della Provincia di Bergamo e del Comune di Treviglio, la Regione Lombardia ci ha manifestato oggi (venerdì 11, ndr) la propria disponibilità ad attivare la società Trenitalia perchè faccia una puntuale verifica circa la fattibilità della proposta formulata dagli enti locali bergamaschi - spiega l'assessore - Proposta che prevede, in concreto, la possibilità di ripristinare la fermata Treviglio Ovest, con alcuni interventi di natura tecnica che comporterebbero una penalizzazione di un solo minuto di allungamento del tempo di percorrenza da Bergamo a Milano che passerebbe a 49 minuti anziché 48. 

Il tempo necessario per riformulare il programma di esercizio è di alcune settimane. Per questo il nuovo orario partirà come previsto dalla Regione il 13 dicembre, con un deciso potenziamento e sviluppo dei servizi ferroviari riguardanti il territorio bergamasco, senza la fermata di Treviglio Ovest ma con l’impegno formale della Regione ad attuare quanto necessario per ripristinare la fermata nel giro di poche settimane». 

È stato arrestato il presunto autore della rapina ai danni di una prostituta, minacciata e derubata della borsetta domenica sera a Osio Sotto. In manette è finito un immigrato clandestino in Italia e senza fissa dimora: si tratta di H. S. W. G., nato in Egitto. Lo hanno rintracciato e tratto in arresto i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Treviglio mezz'ora dopo il colpo. In tasca aveva ancora i 300 euro rubati alla prostituta, una giovane di origine romena, e sull'auto la sua borsetta. 

Momenti di paura mercoledì, ad Arcene, a causa di un incendio scoppiato all'interno di una abitazione in via Leone XIII, 20. Dal piano cottura della cucina, che si trova al piano terra, si sono levate delle fiamme che hanno poi intaccato i soprastanti mobili portastoviglie. In quel momento l'affittuario dell'abitazione, un 54enne albanese, non era in casa. Le fiamme, che in pochi minuti hanno superato il metro di altezza, avrebbero potuto in pochi istanti intaccare anche il piano superiore dell'abitazione e successivamente i palazzi adiacenti. Fortunatamente, un residente di un condominio posto sull'altro lato della strada è subito intervenuto e, utilizzando ben sei estintori, è riuscito a spegnere l'incendio ancora prima dell'intervento dei vigili del fuoco. 
I vigili del fuoco di Treviglio e di Bergamo, quando sono intervenuti sul posto, non hanno dovuto fare altro che esaminare lo stato dell'abitazione che, nonostante la cucina sia andata distrutta e il piano terra sia rimasto tutto annerito, è stata dichiarata agibile. 

È un programma ricco di iniziative quello del «Dicembre trevigliese», organizzato dall'amministrazione comunale in collaborazione con Agripromo, Fiera agricola e Associazione botteghe città di Treviglio, che culminerà l'ultimo dell'anno al PalaFacchetti con il tradizionale veglione. 
Oggi il PalaFacchetti accoglierà alle 16,45 l'esibizione del Corpo musicale Città di Treviglio che eseguirà il concerto di Natale. Giovedì 17 dicembre riflettori puntati sulla frazione Geromina, dove alle 14,30 approderà il presepe itinerante con l'orchestra della scuola media Grossi. Presepe che verrà riproposto il giorno seguente, alle 18, alle elementari De Amicis, accompagnato dalle note musicali della scuola media Cameroni. 
Sempre venerdì 18 dicembre, alle 21, nel centro civico culturale «Note d'auguri» con l'Accademia musicale cittadina. Cinque gli appuntamenti di sabato 19 dicembre: in piazza Manara dalle 8 alle 20 mercato degli agricoltori; alle 15,30 nella zona Nord il presepe itinerante; alle 16 in piazza Cameroni il saggio del Centro studi musicali; piazza Garibaldi alle 16 sarà teatro dell'esibizione canora del Coro Icat. Infine alle 21, nella chiesa di San Pietro, performance del coro «The spirit inside» con un concerto gospel natalizio. Prosegue anche domenica 20 dicembre il mercato degli agricoltori e della solidarietà (ex palazzo Upim) mentre alle 17 lo spettacolo per famiglie «Babbo Natale & C» andrà in scena al centro civico culturale. 
Il 22, 23 e 24 dicembre, piazza Garibaldi vedrà protagonisti ancora i componenti del Corpo musicale Città di Treviglio. Martedì 22 nell'auditorium della Same, alle 21, il concerto di Natale dell'orchestra a indirizzo musicale della scuola media Grossi, accompagnato dal coro di voci bianche «Il circolo». Il «Dicembre trevigliese» propone il penultimo appuntamento la vigilia di Natale, con l'11ª edizione della mostra del presepe, visitabile nella sala esposizioni della Cassa Rurale, e con il presepe dell'Atletica Estrada, allestito nell'ex chiesa dei Cappuccini. 

Mentre la maggior parte dei Comuni taglia i contributi alle scuole, Filago va controcorrente e li aumenta di ben 53 mila euro: la cifra stanziata per promuovere e incentivare la formazione scolastica dei giovani del paese ammonta infatti, per l'anno scolastico 2009/2010, a 290 mila euro, a fronte dei 237.314 messi sul piatto per il 2008/2009. 
Una decisione, quella adottata da parte della Giunta, accolta favorevolmente anche dalle opposizioni, che in Consiglio comunale hanno espresso voto favorevole al Piano di diritto allo studio. 

Nessun commento:

Posta un commento